contatti

inserita il: 28 2013

PUBBLICATI SEI BANDI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI TEMATICI ORIZZONTALI DEL GAL BASSA VALLE D’AOSTA

Circa 1.230.000 euro a disposizione del territorio. Nella sezione documentazione è possibile scaricare i bandi e gli allegati.

Ammonta complessivamente a circa 1.230.000 euro la disponibilità finanziaria dei bandi pubblicati dal GAL Bassa Valle d’Aosta il 27 febbraio 2013. Una boccata di ossigeno attesa da tempo dal territorio della Bassa Valle, anche se non certo risolutiva delle problematiche del territorio.

I bandi – i primi di questo tipo pubblicati in Valle - rientrano nel quadro progettuale definito nel Piano di Sviluppo Locale della Bassa Valle d’Aosta (PSL) “Terroir, produits et famille rurale”, documento programmatico, strategico e attuativo dell’Asse 4 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione per il periodo di programmazione 2007-2013.
I bandi corrispondono ai 6 progetti tematici orizzontali (PTO) che esplorano tematiche di interesse trasversale con una vocazione più ampia a livello territoriale. Prossimamente saranno pubblicati altri due bandi relativi ai “progetti complementari” di esclusivo interesse delle imprese.

In particolare i 6 bandi pubblicati sono rivolti alle Amministrazioni comunali delle replica watches
replica watches uk Comunità Montane incluse nell’area Bassa Valle d’Aosta, in forma singola o associata e soggetti privati in forma singola o associata (anche in partenariato pubblico-privati), associazioni e consorzi turistici, Enti di gestione delle aree Natura 2000, Enti parco, Fondazioni ed enti senza finalità di lucro.

Gli interventi e le spese ammissibili variano in quantità e tipologia in base ai diversi bandi e sono legate al tipo di progettualità che ogni iniziativa intende attuare: progettazione, realizzazione e recupero di piccole strutture rurali, valorizzazione di saperi e mestieri, creazione di spazi per la riscoperta della ruralità e lo svolgimento di percorsi integrati attraverso attività ludiche, educative, didattiche, culturali e pratiche…

Il GAL Bassa Valle ha scelto di utilizzare gran parte delle risorse assegnate con la modalità “a bando” per premiare la nascita di idee progettuali “dal basso” ed espressione delle istanze delle singole realtà locali. I soggetti interessati potranno in questo modo rispondere ai bandi d'interesse formulando i propri progetti, compilando e trasmettendo la documentazione richiesta al GAL Bassa Valle, sito in piazza René de Challand, 5 - 11029 Verrés (AO) presso gli uffici della Comunità Montana dell’Evancon.

Tutte le informazioni relative ai bandi, ai criteri di ammissibilità e selezione, alle scadenze, nonché la documentazione necessaria, possono essere scaricate dai seguenti siti: www.galbassavalle.vda.it - www.cm-evancon.vda.it - e a breve anche su www.reterurale.it. Informazioni sui contenuti del bando possono essere reperite anche contattando direttamente gli animatori del GAL BASSA VALLE al numero di telefono 0125/92.94.55. o al seguente indirizzo: info@galbassavalle.vda.it. Chiedere di Michela Pagani, che rappresenta il primo riferimento del GAL BASSA VALLE. I testi dei bandi sono anche affissi agli albi degli enti pubblici facenti parte del GAL BASSA VALLE.


BREVE DESCRIZIONE DEI BANDI:
BENEFICIARI E DISPONIBILITA’ FINANZIARIA

BANDO PTO 1 - “Filiera corta dei prodotti locali” - rif. misura 313 – “Incentivazione di attività turistiche”
L’azione intende promuovere l’attivazione di sinergie tra pubblico e privati, in grado di valorizzare le produzioni locali in un’ottica turistica integrata, creando sul territorio nuove modalità di incontro fra il mondo rurale produttivo e il turista “consumatore del territorio”, senza dimenticare i consumatori interni.
==> disponibilità finanziaria complessiva: 300.000 euro
==> contributo massimo erogabile per progetto è di 120.000 euro.
L’intensità di aiuto è pari al:
• 100% per quelle attività che la cui domanda di aiuto veda come beneficiario un soggetto pubblico;
• 50% in regime de minimis per i beneficiari privati, sia singoli sia associati.
Possono presentare domanda le Amministrazioni comunali delle Comunità Montane incluse nell’area bassa Valle d’Aosta, in forma singola o associata e soggetti privati in forma singola o associata (anche in partenariati pubblici-privati), associazioni e consorzi turistici.
Il bando resterà in pubblicazione dal 27.02.2013 al 22.05.2013 e le domande potranno essere presentate a partire dal 9.05.2013 fino al 22.05.2013

BANDO PTO 2 - “Espace produits et terroir”: spazi per la valorizzazione dei prodotti locali e la promozione del territorio - MISURA 313 “Incentivazione di attività turistiche”. Il bando intende riunire, all’interno di spazi appositi, prodotti e produttori diversi, accomunati dall’area geografica di provenienza e dalla connotazione di prodotto locale.
==> disponibilità finanziaria complessiva: 360.000 euro
==> contributo massimo erogabile per progetto è di 120.000 euro.
L’intensità di aiuto è pari al:
• 100% per quelle attività che la cui domanda di aiuto veda come beneficiario un soggetto pubblico;
• 50% in regime de minimis per i beneficiari privati, sia singoli sia associati.
Possono presentare domanda le Amministrazioni comunali (in forma singola o associata) e i soggetti privati, anch’essi informa singola o associata, che ricadono nell’ambito territoriale del PSL Bassa Valle d’Aosta.
Il bando resterà in pubblicazione dal 27.02.2013 al 22.05.2013 e le domande potranno essere presentate a partire dal 9.05.2013 fino al 22.05.2013


BANDO PTO 3 - “Valorizzazione e promozione dei beni naturali e rurali” - MISURA 313 Incentivazione di attività turistiche
Il presente bando intende valorizzare in modo integrato e sistemico il patrimonio ambientale, paesaggistico, culturale, tradizionale e architettonico del territorio delle quattro comunità.
==> disponibilità finanziaria complessiva: 150.000 euro
==> contributo massimo erogabile per progetto è di 60.000 euro.
L’intensità di aiuto è pari al 100%
Questo bando è riservato ai soggetti pubblici, quali amministrazioni comunali, consorterie e consorzi di miglioramento fondiario, in forma singola o associata, che ricadono nell’ambito territoriale del PSL Bassa Valle d’Aosta.
Il bando resterà in pubblicazione dal 27.02.2013 al 22.05.2013 e le domande potranno essere presentate a partire dal 9.05.2013 fino al 22.05.2013


BANDO PTO 4 - “Recupero degli antichi savoir faire” - MISURA 323 Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale. Il bando intende riscoprire e valorizzare gli antichi savoir faire e, con loro, i soggetti depositari di conoscenze ed esperienze tradizionali, a partire dagli anziani, che possono e devono ritornare soggetti attivi per rendere nuovamente attuali aspetti dimenticati.
==> disponibilità finanziaria complessiva: 100.000 euro
==> contributo massimo erogabile per progetto è di 40.000 euro.
L’intensità di aiuto è pari al 100%
I beneficiari del bando possono essere: soggetti pubblici (Comuni singoli o associati, Comunità Montane), Enti di gestione delle aree Natura 2000, Enti parco, Fondazioni ed enti senza finalità di lucro.
Il bando resterà in pubblicazione dal 27.02.2013 al 17.04.2013 e le domande potranno essere presentate a partire dal 28.03.2013 fino al 17.04.2013.


BANDO PTO 5 “Autour du Courtil: spazi di educazione alla ruralità e all’alimentazione” - MISURA 321 Servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale. Il bando intende promuovere la creazione di spazi per attività associative, culturali, ludiche, per servizi di varia natura alla popolazione e alle famiglie rurali.
==> disponibilità finanziaria complessiva: 98.000 euro
==> contributo massimo erogabile per progetto è di 20.000 euro.
L’intensità di aiuto è pari al 100%
Questo bando è riservato ai Comuni (in forma singola o associata) rientranti nell’ambito territoriale del GAL bassa Valle
Il bando resterà in pubblicazione dal 27.02.2013 al 17.04.2013 e le domande potranno essere presentate a partire dal 28.03.2013 fino al 17.04.2013.


BANDO PTO 6 - “Recupero spazi comunitari nei villaggi rurali” - MISURA 322 Sviluppo e rinnovamento dei villaggi rurali. Il bando intende promuovere, all’interno dei villaggi, in corrispondenza dei nuclei storici o degli edifici di punta (quali cappelle, fabbricati rurali, forni, etc.) soluzioni diversificate connesse al recupero, all’abbellimento del sito e alla messa a punto di spazi di sosta, dove sia gli abitanti sia i turisti possano soffermarsi e sostare.
disponibilità finanziaria complessiva: 220.000 euro
==> contributo massimo erogabile per progetto è di 80.000 euro.
L’intensità di aiuto è pari al 70%
I beneficiari del bando possono essere Comuni, (in forma singola o associata) rientranti nell’ambito territoriale del GAL bassa Valle
Il bando resterà in pubblicazione dal 27.02.2013 al 09.05.2013 e le domande potranno essere presentate a partire dal 18.04.2013 fino al 09.05.2013




inserita il: 30 Ottobre 2012

GAL: COSA STIAMO FACENDO

Pubblichiamo un breve sunto delle azioni portate avanti fino ad ora rispetto alle progettualità contenute nel Piano di sviluppo locale della Bassa Valle d'Aosta. Ecco cosa stiamo facendo.

“Terroir, produits et famille rurale”. E’ questo il titolo dato al Piano di sviluppo Locale della Bassa Valle. Il documento programmatico, strategico e attuativo dell’Asse 4 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione per il periodo di programmazione 2007-2013 ha preso avvio ormai da circa due anni.

Frutto di un lungo lavoro di contatto e animazione con il territorio e con i soggetti che a vario titolo vi operano, il documento è finalizzato alla creazione di un unico sistema territoriale, sinergico e costruito su misura in base alle caratteristiche, “atout” e risorse locali. La strategia di sviluppo si incentra sul concetto “la famille dans son paysage montagnard”. In particolare va evidenziato il ruolo dei due “Progetti essenziali” (“Servizi di accompagnamento al mondo rurale” e “Tradizioni, prodotti e territorio”), contenuti nel PSL e a regia diretta del GAL, che contengono gli interventi sui quali si fonda la strategia di sviluppo e che si pongono come colonne portanti dell’intero PSL: valorizzazione dei prodotti locali, sostegno all'operatore agricolo in tutti i possibili campi d'azione, diversificazione dell'attività agricola, sostegno alla famiglia rurale con una particolare attenzione per le pari opportunità, i bambini e i soggetti deboli.

Sono queste le azioni sulle quali ci si è mossi in questi mesi. In questi due ambiti sono stati fatti incontri sul territorio, focus replica watches
replica watches uk group, tavoli tematici e animazioni utili alla raccolta delle esigenze della famiglia rurale per la differenziazione dell’attività. A fine settembre sono iniziati gli incontri del “laboratorio delle idee” un momento in cui persone del territorio, che si sono rese coinvolte a seguito di un invito pubblico, si confrontano e discutono tra loro sulle problematiche dello sviluppo locale, ricercano ed elaborano proposte, costruiscono possibili nuovi progetti di interesse. In questo periodo si sta inoltre lavorando alla creazione delle basi per la successiva “promozione e commercializzazione” del territorio e delle sue eccellenze: tradizioni, prodotti e cultura, così come definito nel progetto essenziale “Tradizioni, prodotti e territorio” di stampo più turistico e commerciale. Il logo GAL racchiude l’identità del territorio coinvolto nel Piano e il sito www.galbassavalle.vda.it racchiude le azioni svolte fino ad oggi e consegna informazioni al pubblico rispetto alle azioni previste dal Piano stesso.

L’appartenenza al progetto è testimoniata anche, a livello d’immagine, dai totem che pian piano stanno trovando spazio nel Comuni della Bassa Valle d’Aosta.

A breve saranno poi pubblicati i bandi per i Progetti tematici orizzontali (PTO) che vogliono premiare la nascita di idee progettuali innovative e fortemente mirate sulle esigenze del territorio. I soggetti interessati potranno in questo modo rispondere ai bandi d'interesse formulando, in coerenza con quanto esplicitato nel bando stesso, i propri progetti stimolando di fatto la loro applicazione sulle tematiche dello sviluppo locale.

Alla base della progettualità e strategia di sviluppo del PSL rimane l’approccio Leader, un metodo per coinvolgere gli operatori locali e renderli protagonisti nel definire lo sviluppo futuro delle loro zone. Un approccio questo che parte dal presupposto che le strategie di sviluppo sono tanto più efficaci quando sono decise ed attuate a livello locale. In questo contesto dunque la forza starà nella sinergia e nel ruolo promotore che avranno le stesse amministrazioni comunali ed enti locali, chiamati ad essere protagonisti attivi.




inserita il: 05 2012

LA CM EVANÇON IN VETRINA AD ARTIGIANATO DEL PINEROLESE

La Comunità montana Evançon è stata l’ospite d’onore di questa edizione ed ha così avuto modo di promuovere nei giorni dal 6 a domenica 9 settembre 2012 il territorio e le sue peculiarità.

Sono state otto le aziende della Bassa Valle protagoniste “Artigianato del Pinerolese”, l’evento giunto alla 36esima edizione promosso dalla Città di Pinerolo, in collaborazione con la Regione Piemonte, la Provincia di Torino e la Camera di Commercio.
La Comunità montana Evançon è stata l’ospite d’onore di questa edizione e ha avuto così modo di replica watches
replica watches uk promuovere da giovedì 6 a domenica 9 settembre 2012 il territorio e le sue peculiarità, i prodotti eno-gastronomici e artigianali, il ricco patrimonio storico culturale e naturale che gli appartiene. Avvalendosi della collaborazione del Gal Bassa Valle d’Aosta, la Comunità Montana Evançon ha raccolto le adesioni delle aziende che hanno accolto l’invito a questa prestigiosa vetrina piemontese.

Nelle precedenti edizioni la Fiera pinerolese ha visto la presenza di importanti realtà nazionali con un’affluenza di circa 150mila visitatori.
Le imprese che hanno rappresentato il territorio della Comunità Montana Evançon sono state:
- Ayas a Km 0, che oltre alla vendita dei propri prodotti proporrà atelier per adulti e bambini;
- “Montiflor” di Bruna Vai (Champorcher): coltivazione e trasformazione di piante officinali per la cura e la bellezza del replica watches
replica watches uk corpo - olii per massaggi, tisane, creme;
- “Gli aromi dell'Envers” di Barbara Ghirardo (Chambave): coltivazione e trasformazione di piante officinali;
- Cristina Cancellara di Saint-Vincent: artigiana che porterà i suoi "bois collage";
- Coop. Li Tsacolé, con i tradizionali sabots;
- Rudy Mehr di Gressoney- Saint -Jean: artigiano del legno, famoso per i suoi lavori di tornitura, verrà a Pinerolo offrendo anche dimostrazioni con telaio a pedale;
- “Bonne Vallée” e la Coop. “Les amis de la Micoula” rispettivamente di Donnas e Hône, che presenteranno al pubblico i dolci tradizionali, tegole, la flantze e altro ancora;
- Il comprensorio sciistico “Monterosa Ski” che offrirà i propri gadget;

La Comunità Montana Evançon ha offerto un buffet dopo il taglio del nastro inaugurale cui ha presenziato una delegazione della CM Evançon guidata dal Presidente Elso Gerandin.




Pagina: 19 di [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 ]

Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole

23/03/2015

Disponibili online le graduatorie

» leggi tutto

Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole

23/03/2015

Disponibili online le graduatorie

» leggi tutto

Misura 121 Ammodernamento delle aziende agricole

23/03/2015

Disponibili online le graduatorie

» leggi tutto
» news precedenti
» ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
GAL BASSA VALLE D'AOSTA - P.zza René de Challand, 5 11029 VERRES - AO - CF90022370077
Tel 0125.92.94.55 - info@galbassavalle.vda.it